Indice
Ridurre gli sprechi
Illuminazione
Elettrodomestici
Consumare meno!
Condizionamento e Raffrescamento
Acqua calda sanitaria
Usi cucina
Tutte le pagine

Acqua Calda

 

scelta 1: Scegliere quale forma di energia

 

Vale la pena guardare in dettaglio come si risponde al bisogno d'acqua calda.

 

 

 

Il grafico non significa che il 29% delle famiglie usa ancora il boiler elettrico per produrre acqua calda, ma che quelle poche che lo usano ancora incidono per il 29% sul consumo totale per la produzione di acqua calda nel settore domestico.
L'energia elettrica è ottenuta bruciando combustibile in una centrale elettrica, con una dispersione di circa il 60% dell'energia, dopodichè l'elettricità è portata da alta a bassa tensione fino in casa (perdita di circa 8-10%) ed infine è utilizzate per scaldare una resistenza che produce di nuovo calore. Queste trasformazioni comportano un bilancio energetico fallimentare che costa molto al portafoglio.
Una famiglia che scaldi l'acqua con un boiler elettrico consuma in media 2461 kWh all'anno: 5 volte il consumo annuo per il frigorifero, 20 volte il consumo annuo per la lavatrice. L'investimento necessario per sostituire un boiler elettrico con uno a gas si ripaga in meno di 3 anni con i risparmi energetici ottenuti. Da lÏ in poi inizia il risparmio economico. Chi ha in casa un boiler elettrico ha una grande opportunità d'investimento: la sua sostituzione con uno scaldabagno a gas.
Si possono ottenere risparmi considerevoli anche con l'aiuto del sole .

scelta 2: Scegliere quale caldaia

E' opportuno scegliere un'unica caldaia a gas per acqua calda sanitaria e riscaldamento domestico; il sistema consigliato nella scheda tecnica sul riscaldamento è quello della caldaia a condensazione.
L'integrazione col sistema solare rende ancora più vantaggiosa questa soluzione.

scelta 3: Scegliere come usare ciò che consuma energia

Risparmiare acqua sta diventando sempre più importante, ma risparmiare acqua calda significa anche risparmiare energia; anche qui la bolletta se ne accorge.
Vi sono molti casi in cui non si usa l'acqua per riempire un recipiente, ma per risciacquare qualcosa utilizzando il suo getto. In commercio si trovano per pochi euro rompigetto areati che, miscelando l'acqua con l'aria, riducono la quantità d'acqua prelevata del 50%, a parità di efficacia del getto. Esistono sia per il rubinetto che per la doccia.
Anche senza questi particolari rompigetto, fare la doccia richiede molta meno acqua calda rispetto a fare il bagno.

 



 
Etica nel Sole S.C. - Sede Legale: Via San Tommaso 6, 10122 Torino - Sede Operativa: via Bologna 220, c/o La Fabbrica, 10154 Torino
Tel. e Fax 011.8974037 e-mail: info@eticanelsole.it – sito web: www.eticanelsole.it
C.F. e iscrizione Registro Imprese di Torino: 09893590019 - Capitale sociale 58.500 € i.v. - N° REA: TO – 1089097 - Iscrizione Albo Società Cooperative N° A192532